Specializzati
nella tutela dei tuoi diritti

Troppo spesso i lavoratori hanno difficoltà a far valere i propri diritti di fronte all'azienda di cui sono dipendenti, alla sua compagnia assicurativa o ad enti come l'Inail, rinunciando così al giusto risarcimento dei danni subiti a causa di un infortunio sul lavoro. 
In AISS abbiamo l'esperienza e le professionalità necessarie per tutelare i tuoi diritti e i tuoi interessi: senza dover versare alcun anticipo, potrai chiedere ai nostri avvocati e periti di valutare le circostanze concrete nelle quali è avvenuto il tuo incidente e potrai consultare il nostro collegio medico-legale per accertare le conseguenze sulla tua salute.
 
 
Risarcimento danni infortuni sul lavoro
 
 
Quando ho diritto al risarcimento
dell'Inail in caso di incidente sul lavoro?
 
La Legge prevede per il lavoratore dipendente il risarcimento da parte dell'Inail - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro - quando l'infortunio sia avvenuto durante l’attività lavorativa, o durante il tragitto casa-lavoro e viceversa

Occorre chiarire che, il lavoratore che subisce un infortunio per causa violenta e in occasione di lavoro, ha sempre diritto alle prestazioni assicurative dell’Inail, anche in caso di colpa dello stesso. L’assicurato non ha diritto agli indennizzi dell’Inail solo quando l’incidente sia conseguenza di un rischio elettivo e, per ciò, si intende l’incidente causato da un rischio dovuto a un comportamento volontario del dipendente, il quale non abbia alcun rapporto con lo svolgimento dell’attività lavorativa, che sia irrazionale, non prevedibile dal datore e destinato a soddisfare bisogni personali e indipendenti dal lavoro.

In ogni caso, il risarcimento dell’Inail ti è riconosciuto in caso di menomazione permanente di entità superiore al 6%, secondo le seguenti modalità: 
 
  • fino al 15% l'indennizzo sarà erogato in un'unica soluzione; 
  • tra il 16% ed il 100% viene erogato invece sotto forma di rendita mensile.
 
 
Ho diritto ad altri risarcimenti oltre a quello dell'Inail?
 
Oltre alle voci di danno basilari che ti verranno risarcite dall’Inail ai sensi della legislazione vigente, dopo la denuncia dell’infortunio, puoi aver diritto alla liquidazione dei danni anche da parte del tuo datore di lavoro o della sua compagnia assicurativa. Si tratta del cosiddetto danno differenziale, che si va a sommare al risarcimento dell'Inail.
Il danno differenziale prevede un risarcimento ulteriore per l'invalidità biologica, per la perdita di possibilità professionali, per danni patrimoniali, morali, esistenziali e altre eventuali voci che variano di caso in caso.
 
In caso di infortunio sul lavoro, la condotta del lavoratore, seppur imprudente, non elimina la responsabilità del datore; in quanto il nesso di causa tra la violazione e l’evento dannoso può essere escluso solamente quando le lesioni o la morte siano conseguenza di un comportamento abnorme ed eccezionale del danneggiato.
 
 
Risarcimento danni infortuni sul lavoro
 
La condotta del lavoratore non elimina la responsabilità del datore
 
Il datore di lavoro è infatti obbligato a adottare tutte le misure necessarie per garantire l’incolumità e la salute dei suoi dipendenti a partire dalla frequentazione di corsi necessari ad apprendere la tua mansione per svolgerla in sicurezza.

Le norme sulla prevenzione degli infortuni sul lavoro inoltre, esistono per tutelare il lavoratore non solo dagli incidenti conseguenti una sua disattenzione, ma anche da quelli derivanti da una sua eventuale imperizia, negligenza o imprudenza.

Di conseguenza, il datore di lavoro è sempre responsabile dell’infortunio, sia quando omette di adottare tutte le misure protettive necessarie, sia quando non accerta e vigila sull’effettivo uso di queste da parte del lavoratore dipendente.
Quando invece la condotta colposa del danneggiato ha concorso a provocare il danno, il risarcimento in sede civile deve essere ridotto in base alla percentuale di responsabilità del lavoratore. Tuttavia, ai fini civilistici, non si può parlare di concorso di colpa quando il datore di lavoro abbia adottato disposizioni illegali e contrarie alle regole di prudenza.
 
Secondo la più recente giurisprudenza, non esiste concorso di colpa nell’illecito quando l’evento dannoso è causato dalla mancata adozione da parte del datore di lavoro delle misure tipiche o atipiche di prevenzione, che avrebbero molto probabilmente impedito l’incidente.
L’azienda può essere condannata anche se il dipendente ha violato un ordine del datore di lavoro, in quanto come detto, è suo obbligo applicare tutte le misure di prevenzione necessarie per scongiurare gli infortuni, anche quelli provocati da condotte colpose dei dipendenti.
 
Quindi, l’inadempimento dell’obbligo di protezione da parte del datore è motivo di esclusione del concorso di colpa, anche in presenza di un comportamento incauto del dipendente.
 
 
Cosa possiamo fare per te
 
Se vuoi far valere tutti i tuoi diritti e ottenere un risarcimento soddisfacente, dovrai affidarti a professionisti in grado di valutare, ad esempio, se ci sono state colpe e omissioni da parte di soggetti terzi o del datore di lavoro in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro, nonché a quantificare l'importo del danno differenziale che hai subito a causa del tuo infortunio. In AISS abbiamo l'esperienza e le competenze professionali necessarie per aiutarti a ottenere quello che ti spetta, oltre a quanto otterrai dall'Inail. 
Nei nostri uffici troverai il sostegno di avvocati, che potranno assisterti se a causa del tuo infortunio dovesse nascere un procedimento penale a carico del tuo datore di lavoro, e di medici legali a cui potrai affidarti con piena fiducia in ogni fase della richiesta di risarcimento.
 
Non lasciare nulla in mano al caso. Affidati ad AISS.
Perché scegliere i nostri servizi
Consulenza gratuita
Consulenza gratuita
La prima consulenza
è interamente gratuita 
Anticipo zero
Anticipo zero
Nessun anticipo o acconto
per avviare la tua richiesta
Tempi rapidi
Tempi rapidi
I tempi del risarcimento
sono ridotti al minimo 
Tu da noi o noi da te
Sempre vicini
Se non puoi venire da noi,
saremo noi a venire da te
Il giusto risarcimento
Il risarcimento giusto per te
Personalizziamo il risarcimento
in base alle tue esigenze
Cosa dicono i nostri clienti
Scopri le testimonianze delle persone che hanno subito incidenti e infortuni e che hanno ottenuto il giusto risarcimento grazie ai nostri servizi.
Ilaria T.
Ilaria T.
Ho avuto un incidente in moto, il personale è stato molto cordiale e i tempi di risarcimento son stati davvero brevi. Consiglio vivamente.
Elisabetta G.
Elisabetta G.
Ringrazio lo studio AISS per le informazioni complete e esaustive fornite. Dei veri professionisti. Grazie.
Barbara A.
Barbara A.
Professionalità, serietà e disponibilità. Sono un team gentilissimo e cordiale. Mi sono trovata molto bene, in poco tempo sono riusciti ad ottenere il risarcimento danni. Lo consiglio a tutti 
AISS
Chiedi a AISS
AISS
Siamo pronti
ad ascoltarti!
Partiamo sempre dalle tue esigenze, perché non esistono soluzioni valide per tutti. Non perdere tempo: raccontaci la tua storia e valuteremo come possiamo aiutarti.
Scroll Top